top of page

Progetto sul comfort termico e la qualità dell’aria negli edifici scolastici della Città di Lugano


Il progetto si propone di analizzare lo stato attuale della qualità dell’aria delle scuole comunali della città di Lugano, tramite la misurazione di parametri ambientali quali temperatura, umidità e CO2. Il progetto prevede nella sua prima fase l’analisi dello stato attuale, senza fornire indicazioni ai docenti sul quando e quanto ventilare i locali.


Le misurazioni avranno luogo in regime invernale e primaverile/estivo, con lo scopo di valutare le condizioni delle aule campione durante l’intero anno scolastico. La prima fase, la quale conclusione è prevista per giugno 2023, permetterà di ottenere dati sufficienti per stabilire eventuali misure di miglioramento della qualità dell’aria interna, con rispetto dei criteri di risparmio energetico e di comfort termico. Eventuali criticità rilevate nella fase di monitoraggio invernale potranno invece essere valutate immediatamente, grazie a una piattaforma che permette la raccolta dati in tempo reale.


Il progetto prevede il monitoraggio in circa 120 aule, tra scuole dell’infanzia (SI) e scuole elementari (SE), suddivise in circa 44 edifici. Queste aule rappresentano circa il 25% delle aule dell’istituto scolastico della città e sono state scelte in modo da essere il più possibile rappresentative delle condizioni (edifici nuovi, esistenti, risanati e non) e del territorio (dalla Valcolla al centro di Lugano).


Dopo la fase di monitoraggio, i sensori potranno essere mantenuti nelle aule come indicatori della quantità di CO2, indicando ai docenti se e quando ventilare i locali.


Il progetto coinvolge la Città di Lugano con il ruolo di committente e SUPSI DACD ISAAC (Istituto Sostenibilità Applicata all’Ambiente Costruito) per la parte di raccolta e analisi dati e QE GmbH come fornitore dei sensori, installatore e gestore della connettività.



77 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page