top of page

Comment réussir un bâtiment malsain ? (2017)

Di Claude-Alain Roulet, per la Conferenza Journée thématique du Groupement Romand de Médecine, d'Hygiène et de Santé au Travail, Friborgo, Svizzera, 2017.


Nonostante il titolo provocatorio, la presentazione mostra comunque come costruire e gestire un edificio in cui sia piacevole vivere! I progressi della fisica delle costruzioni degli ultimi 50 anni consentono oggi di progettare e costruire - o addirittura ristrutturare - edifici confortevoli e a basso impatto ambientale. Dopo aver definito il concetto di edificio insalubre e la sindrome ad esso associata, vengono presentati alcuni risultati di audit di edifici amministrativi, sia in Svizzera che in Europa, i quali mostrano una serie di tendenze che supporteranno i consigli forniti in seguito. Infatti, il progettista e il gestore dovrebbero dare la priorità alle misure passive per garantire un buon ambiente interno, integrandole, se necessario, con misure attive. Inoltre, devono sempre tenere conto delle esigenze degli occupanti. Per fare ciò, possono attingere a un bagaglio di esperienze o, se vogliono innovare, sfruttare i numerosi strumenti di modellazione disponibili per prevedere gli effetti delle varie opzioni sulla qualità dell'ambiente interno. Alcuni esempi illustrano questa strategia.






1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

On the history of indoor air quality and health (2004)

A scientific article by prof. Jan Sundell, International Center for Indoor Environment and Energy, Technical University of Denmark Indoor air is a dominant exposure for humans. More that half of the b

Concevoir un bâtiment confortable et sain (2014)

Di Claude-Alain Roulet, appunti corso EPFL, 2014. Trascorriamo la maggior parte del nostro tempo negli edifici, che devono quindi essere confortevoli e salubri. Dal punto di vista dello sviluppo soste

Comments


bottom of page